Starbene

Ricominciare in salute: 5 NO

pic-1Perdere qualche chilo di troppo e (ri)mettersi in forma. I buoni propositi per l’anno nuovo riguardano il proprio benessere fisico ma può capitare che dalle migliori intenzioni si passi ai peggiori risultati. I buoni propositi non sempre sono tali: se regna l’improvvisazione e se si punta a obiettivi azzardati questi possono trasformarsi in un rischio per la salute.

• “Con l’anno nuovo, tutti i giorni in palestra”. L’esercizio fisico è sempre questione di misura ed equilibrio, come ricorda la professoressa Daniela Lucini, responsabile della Sezione di Medicina dell’esercizio dell’ospedale Humanitas: «Chi vuole andare tutti i giorni in palestra per fare esercizi di forza o per usare le macchine sbaglia. Il suggerimento è di andarci 2-3 volte a settimana in giorni non consecutivi e di allenare gruppi muscolari diversi a ogni seduta».

• “Andrò a correre tutte le mattine”. Anche l’attività fisica aerobica, come la corsa, non dev’essere presa sottogamba: «Chi non è allenato non può pensare di fare “tutto e subito”. Un ragazzo, anche in salute e che potrebbe beneficiare da un tipo d’esercizio anche se intenso come la corsa, se è fuori allenamento potrebbe andare incontro a dei rischi. Quando si decide di iniziare a praticare attività fisica si deve partire a piccoli passi e, soprattutto, si deve definire l’obiettivo, il “perché” si comincia a fare sport, se per dimagrire, per il benessere generale o per tonificare la muscolatura. Una valutazione clinico-medica è utile per definire il perimetro dell’attività fisica, come e quando farla».

• “Questo è il corso che fa per me: lo fanno tutti”. Ogni anno arrivano nelle palestre italiane le ultime novità del fitness, ma non sempre i corsi di tendenza vanno bene per tutti: «La popolarità di un corso non è sinonimo di efficacia generale – avverte la specialista. Tutte le discipline, anche quelle importate nelle nostre palestre e di moda, devono essere vagliate con attenzione perché ogni tipo di attività fisica dev’essere commisurato alle proprie caratteristiche».

• “In queste feste ho mangiato troppo: a pranzo solo barrette”. Chi vuole far sparire i chili lasciati in eredità dalle feste non ha a disposizione una bacchetta magica: «Mangiare per un mese barrette energetiche a pranzo e insalata a cena è una pratica scorretta. Chi vuole perdere un po’ di peso può decidere di cambiare dieta, sempre con criterio e magari con l’aiuto di uno specialista, ma questo deve diventare un’abitudine, una costante. Tagliare drasticamente le calorie espone al rischio dell’effetto “yo-yo”: chi perde subito qualche chilo può riprenderli nei punti sbagliati, ad esempio a livello addominale. E il grasso addominale è un fattore di rischio metabolico», sottolinea la professoressa.

• “Da gennaio niente più carboidrati”: «Eliminare dall’oggi al domani un nutriente importante come i carboidrati è pericoloso. I carboidrati sono una categoria molto vasta, presenti in tantissimi alimenti e pertanto bisogna selezionarli. Inoltre il nostro organismo ha bisogno di glucosio, quello che conta è la sua fonte: pasta (meglio se integrale), yogurt, frutta, cereali integrali sono buone fonti di carboidrati, meglio rinunciare a snack salati e contenere il consumo di dolci, zuccheri e farine raffinate», conclude la professoressa Lucini.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...