Cultura

Rosso Avana

Rosso AvanaL’Avana, ultimi giorni del 1958: al ventesimo piano dell’Habana Hilton un fatale incidente costringe la cameriera Alicia a una fuga rocambolesca e a continui cambi di identità tra i quartieri di una città in equilibrio precario fra un presente che è già passato e un futuro che molti non sanno ancora vedere. Il mondo delle roulettes, di Cosa Nostra, dei bordelli, della corruzione, del luccichio che nasconde la miseria, è infatti minacciato da un pugno di rivoluzionari idealisti in marcia verso L’Avana.

Lo stesso hotel diventa il set anche della seconda storia narrata in Rosso Avana: quella di un sedicente Principe di Costantinopoli che mette in scena una truffa altisonante e paradossale.

Fra personaggi da romanzo e fatti di cronaca del tempo, l’avventura di Alicia e la vicenda del Principe procedono parallele mentre sullo sfondo scorrono le immagini dei marciapiedi affollati, degli addobbi natalizi ai grandi magazzini, dei cadaveri gettati nelle strade di periferia, dei nuovi televisori a colori nelle vetrine, delle bancarelle che odorano di fritto, dei tailleur francesi sulle riviste di moda, delle stanze fatiscenti nella città vecchia, dei biglietti della lotteria in vendita ad ogni incrocio.

Le storie si avvicendano e si incrociano seguendo un ritmo sempre più incalzante fino all’ultima note dell’anno, quando la scena si sposta in una casa dai muri lilla e in un cinema chiuso, assediato dai paramilitari di Batista. Ancora una volta, in questo suo nuovo romanzo, Gianni Morelli, profondo conoscitore dell’America Latina, mescola leggerezza e profondità, realismo e poesia dentro una scrittura ricca e ironica che strappa più di un sorriso.

Rosso Avana, 224 pagine,

editore ADV Publishing House

Lugano, 15 euro

Gianni Morelli, scrittore, viaggiatore, geografo. È autore di racconti, romanzi e soggetti cinematografici. Per Garzanti ha pubblicato il romanzo Amori, altopiani e macchine parlanti (2009). Sui temi dell’inganno e della truffa, che sono al centro di Rosso Avana, ha di recente pubblicato I maestri della truffa. Quando l’inganno è una questione di stile (White Star, 2016) tradotto in inglese e francese. Ha scritto inoltre testi di viaggio, geografia, storia, costume per le principali case editrici italiane, alcuni dei quali tradotti in diverse lingue. E’ stato coideatore, e direttore per oltre vent’anni, della collana ClupGuide.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...