News

Sbiancamento dei denti… e sensibilità

sensitive_teeth

Due recenti articoli su sbiancamento e sensibilità firmati dal dottor Giulio C. Leghissa e pubblicati sull’ultimo numero di Team at work.

Lo sbiancamento dei denti è diventata pratica clinica molto utilizzata in odontoiatria con risultati decisamente positivi sul piano estetico. Il problema principale dello sbiancamento con perossido di idrogeno è rappresentato però dalla fastidiosa (a volte dolorosa) sensibilizzazione dei denti. Nel tentativo di ridurre questo disturbo i ricercatori hanno utilizzato applicazioni topiche di dipyrone applicato dopo le sessioni di sbiancamento. La ricerca è stata condotta con uno studio multicentrico triplo cieco che ha portato alle seguenti conclusioni: “non è stata identificata nessuna differenza significativa nel rischio di sensibilità dentinale post sbiancamento utilizzando dipyrone o placebo”. Quindi le applicazioni topiche di dipyrone gel non sono in grado di ridurre questo fastidioso disturbo.

Rezende M, Chemin K, Costa Vaez S, Carvalho Peixoto A, De Freitas Rabelo J, Sueli Lourenco Braga S, Faria-e-Silva AL, Rodrigues da Silva G, Soares CJ, Loguercio AD, Reis A. “Effect of topical application of dipyrone on dental sensivity reduction after in-office dental bleaching” JADA 149(5) May 2018:363-371.

E A PROPOSITO DI SENSIBILITA’ DOPO LO SBIANCAMENTO

Ricordiamo che la fastidiosa sensibilizzazione (a volte dolorosa) che si manifesta dopo lo sbiancamento professionale dei denti è un limite importante all’utilizzo su molti pazienti di questa procedura. In questo studio randomizzato realizzato su metà bocca in triplo cieco, gli autori hanno valutato l’efficacia come desensibilizzante di un gel contenente il 5% di nitrato di potassio e il 5% di gluteraldeide, applicato prima dello sbiancamento in studio, attuato con perossido di idrogeno al 35%. Lo studio è stato condotto con il gel desensibilizzante e con un gel placebo su 42 pazienti, applicando uno su mezza bocca e l’altro sull’altra metà. L’applicazione del gel desensibilizzante riduce il rischio e la severità della sensibilità dentale senza alterare l’effettività dello sbiancamento. In conclusione una singola applicazione di gel desensibilizzante che contiene il 5% di nitrato di potassio e il 5% di gluteraldeide può ridurre la sensibilità dentinale dopo lo sbiancamento dentale.

Olivieri Perrairas S, Szesz A, Madalozzo Coppla F, Martini EC, Farago PV, Loguercio AD, Reis A. “Effect of an experimental desensitizing agent on reduction of bleaching-induced tooth sensivity – A triple-blind randomized clinical trial” JADA 149(4) April 2018:281-290.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...