News

Se l’anestesia può essere meno dolorosa

Schermata 2018-11-27 alle 10.01.06Leggiamo sull’ultimo numero di JADA di uno studio che tratta un argomento molto importante per i pazienti, ovvero il discomfort al momento dell’anestesia. È stato confrontato in modo randomizzato la differenza tra fare un’infiltrazione preriscaldando la tubofiala di anestetico e non preriscaldandola, chiedendo a 87 soggetti che hanno ricevuto entrambe le tipologie di infiltrazione (metodica split mouth) quale avessero trovato più dolorosa. La zona scelta è stata quella del mascellare superiore anteriore di destra e di sinistra. È emerso che con l’anestetico preriscaldato a 42°C è stato tollerato sensibilmente meglio il dolore rispetto al gruppo con l’anestetico a 21°C. Seppur con le limitazioni di uno studio pilota, il preriscaldamento della tubofiala è un’idea per poter ridurre il disagio dei pazienti con una semplice accortezza.

Aravena PC, Barrientos C, Troncoso C, Coronado C, Sotelo-Hitschfeld P. Effect of warming anesthetic on pain perception during dental injection: a split-mouth randomized clinical trial. Local Reg Anesth. 2018 Feb 22;11:9- 13. doi: 10.2147/LRA.S147288. eCollection 2018. PubMed PMID: 29503582; PubMed Central PMCID: PMC5826251.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...