News

Aspettare prima di spazzolare i denti potrebbe essere inutile

Studi in vitro e in vivo hanno fino a oggi mostrato come attendere prima di spazzolare dopo l’esposizione a un fattore erosivo (uno su tutti, l’acido) possa ridurre l’abrasività di quest’ultimo atto. Sarebbe infatti la saliva a giocare un ruolo determinante poiché contribuisce a remineralizzare la superficie dello smalto dopo un insulto chimico.
Immediatamente dopo l’esposizione a un agente erosivo, lo smalto diviene più suscettibile e aggredibile dall’atto dello spazzolamento, e da qui è razionale chiedersi se sia il caso di spazzolare immediatamente i denti.
In questo studio in vitro lo scopo era valutare, nell’arco di 5 giorni, la perdita di superficie di smalto alternando l’immersione di alcuni campioni, in questo caso piccole sezioni di smalto ottenute da terzi molari, in un agente erosivo (acido citrico al 1%) successivamente nella saliva e poi all’abrasione dello spazzolino. Il modello dello studio è stato concepito come un ciclo che simula quello che quotidianamente accade ai denti.
Come prima cosa, il campione è stato esposto a un agente erosivo per 5 minuti. Successivamente, ogni campione è stato immerso in saliva per un tempo variabile: 0 minuti (G1), 30 minuti (G2), 60 minuti (G3), 90 minuti (G4), 120 minuti (G5), e 240 minuti (G6). Dopodiché, si è proceduto ad abradere ogni campione spazzolando 2 volte al giorno, usando uno spazzolino elettrico per 15 secondi esercitando al massimo una forza di 2N. Infine, si è nuovamente immerso alternativamente il campione in saliva e nell’agente abrasivo, fino a ritornare alla fase pre-spazzolamento.
Lo studio conclude che, almeno in questo modello in vitro, non è determinante quanto si attende prima di spazzolare dopo aver esposto i denti a un agente erosivo: bisognerebbe rivalutare l’abitudine di postporre lo spazzolamento.

BIBLIOGRAFIA
Lopes RM, da Silva JSA, João-Souza SH, Maximiano V, Machado AC, Scaramucci T, Aranha ACC. Enamel surface loss after erosive and abrasive cycling with different periods of immersion in human saliva. Arch Oral Biol. 2019 Sep 5;109:104549