News

Prorogata la scadenza per ricaricare le bombole d’ossigeno. Ma l’AIFA tace

220px-2008-07-24_Bundle_of_compressed_gas_bottlesCome già spiegato in un precedente editoriale su Team at Work pubblicato il 13/03/2017, il 30 giugno 2017 sarebbe dovuto scadere il termine entro il quale ricaricare bombole di ossigeno o di altro gas (protossido di azoto, es.) di proprietà dello studio odontoiatrico. Solo i titolari di AIC (Autorizzazione all’Immissione in Commercio) avrebbero dovuto utilizzare esclusivamente bombole proprie rilasciate in accordo alle condizioni previste all’autorizzazione all’immissione in commercio. Dunque, farmacie, distributori, ospedali, autoambulanze, studi medici, avrebbero potuto solo affittare bombole che sarebbero rimaste di proprietà dell’azienda che le affitta. In realtà, nelle ultime ore, Federfarma ha ottenuto un ulteriore rinvio a gennaio 2018, rinvio del quale AIFA, che è la referente, non dice nulla.