Carico immediato, precoce o convenzionale? Uno studio controllato randomizzato
Clinica&Ricerca/Gli Studi/I Casi

Carico immediato, precoce o convenzionale? Uno studio controllato randomizzato

Ricercatore freelance, professore associato in Biomateriali all’Università di Goteborg, specialista in Parodontologia, direttore responsabile dell’European Journal of Oral Implantology, direttore scientifico della Rivista italiana di stomatologia, direttore associato del Cochrane oral health group, responsabile accademico del Roayl college of surgeons of England, presidente della Digital dentista Society e presidente della British academy of implant and … Continua a leggere

La qualità dell’impronta in protesi fissa
Clinica&Ricerca/News

La qualità dell’impronta in protesi fissa

In protesi fissa una fase molto importante nel processo di fabbricazione del manufatto è la presa dell’impronta. Infatti, solo da un’impronta di qualità si ottiene un manufatto protesico di qualità. L’odontoiatra deve avere le competenze per verificare la qualità dell’impronta che è responsabile del successo della riabilitazione protesica. Inoltre, l’odontoiatra deve avere una buona conoscenza … Continua a leggere

Disordini maligni del cavo orale: quale evidenza per la diagnosi
Clinica&Ricerca/Gli Studi/I Casi/News

Disordini maligni del cavo orale: quale evidenza per la diagnosi

La American Cancer Society ha stimato che nel 2017 ci sono stati 49.670 nuovi casi di cancro della cavità orale e dell’orofaringe con 9.700 decessi per questo tumore. Più dell’80% di questi tumori sono carcinomi squamocellulari della cavità orale e dell’orofaringe. In particolare, 32.670 nuovi casi e 6.650 decessi per carcinoma del cavo orale. L’età media … Continua a leggere

Come convincere i pazienti a non fumare più
Clinica&Ricerca/Gli Studi/I Casi

Come convincere i pazienti a non fumare più

Nel 1992 Robert Mecklenburg in una pubblicazione del National Institute of Health scriveva “aiutare i vostri pazienti a smettere di fumare può essere la cosa più importante che possiate fare per la loro salute”. Questo concetto è stato continuamente ripreso nel corso degli anni dall’Organizzazione Mondiale della Sanità e dalle più prestigiose associazioni e società … Continua a leggere

Il posizionamento dell’impianto immediato post-estrattivo in una zona estetica: aprire il lembo o no?
Clinica&Ricerca/News

Il posizionamento dell’impianto immediato post-estrattivo in una zona estetica: aprire il lembo o no?

Per posizionare un impianto immediato post estrattivo in una zona estetica il chirurgo deve valutare la possibilità di inserire l’impianto senza aprire un lembo. Già lavori precedenti (Hammerle CHF, Jung RE, Feloutzis A, A systematic review of the survival of implants in bone sites augmented with barrier membranes (guided bone regeneration) in partially edentulous patients. J Clin … Continua a leggere

Dolore oro-facciale, cefalea e l’apnea notturna
Clinica&Ricerca/Gli Studi/News

Dolore oro-facciale, cefalea e l’apnea notturna

Il sonno è un fenomeno naturale e biologico a carattere periodico durante il quale si verifica una perdita di coscienza e la riduzione o la sospensione parziale del funzionamento dei centri nervosi, con la conseguente diminuzione delle varie funzioni organiche, come la circolazione, la respirazione ed il metabolismo. Rappresenta inoltre un’importante funzione corporea, contribuendo al … Continua a leggere

Impianti in pazienti molto anziani
Clinica&Ricerca/News

Impianti in pazienti molto anziani

È possibile posizionare impianti in pazienti anziani? La ricerca di Leghissa presentata al congresso annuale dell’AO del 2017 presenta il trattamento di 24 pazienti trattati tra il 2007 e il 2016 di età compresa tra gli 85 e i 93 anni al momento dell’intervento con una età media di 89 anni. I pazienti hanno ricevuto in totale 55 impianti 45 … Continua a leggere

Gli impianti e la perimplantite
Clinica&Ricerca/News

Gli impianti e la perimplantite

La perimplantite si presenta sempre più come il principale problema per il mantenimento nel tempo degli impianti. Nonostante sia abbondantemente dimostrato che le manovre periodiche di igiene orale professionale, associate ad una attenta igiene orale domiciliare, rappresentino il principale elemento di prevenzione per la perimplantite, ancora con troppa frequenza si assiste ad una insufficiente attenzione … Continua a leggere

Estrazioni del dente del giudizio incluso: agopuntura un’alternativa per il dolore
Clinica&Ricerca/Gli Studi/News

Estrazioni del dente del giudizio incluso: agopuntura un’alternativa per il dolore

Leggendo sul numero di Gennaio del Journal of Oral and Maxillofacial Surgery, Medicine, and Pathology, balza all’occhio un peculiare lavoro dell’Università di Damasco sull’efficacia dell’agopuntura tradizionale cinese nella gestione del dolore post operatorio dopo la (frequente) procedura di estrazione dei denti del giudizio inclusi, in alternativa ai farmaci antidolorifici e antinfiammatori di comune uso e … Continua a leggere

Solo dopo la morte non c’è prevenzione
Clinica&Ricerca/News

Solo dopo la morte non c’è prevenzione

Prevenzione significa “predisporre misure utili a evitare eventi dannosi”: la prevenzione nell’arco della vita non è sempre potenzialmente applicabile: alla nascita la prevenzione teoricamente è possibile al 100 per cento, mentre alla morte non si può più parlare di possibile prevenzione. Iniziamo con una provocazione: quando non c’è più possibilità di prevenzione tutti i nostri … Continua a leggere

EBM e EBD: linee guida in odontoaitria
Clinica&Ricerca/Gli Studi

EBM e EBD: linee guida in odontoaitria

Quotidianamente il clinico è chiamato a rispondere, ai quesiti diagnostici, prognostici e terapeutici di ogni singolo paziente. La maggiore difficoltà in questo processo risiede soprattutto nel rispondere a tali domande nel miglior modo possibile e nel minor tempo possibile, ossia fornire al paziente quanto di meglio sia al momento disponibile. Questo significa aggiornamento. È infatti … Continua a leggere

Amalgama: e ancora se ne parla
Clinica&Ricerca/Gli Studi

Amalgama: e ancora se ne parla

Sono più di cinquant’anni che si discute del problema della presunta tossicità dell’amalgama d’argento, materiale utilizzato tradizionalmente per trattare le carie dentarie, soprattutto nei settori posteriori del cavo orale. L’evento scatenante fu il disastro di Minamata, causato dalla Chisso Corporation: dal 1932 al 1968 riversò nelle acque reflue della ditta metil mercurio, provocando una sindrome … Continua a leggere