News

Impianto in più, impianto in meno… Che cosa ne pensano i pazienti?

Un terzo impianto, in corrispondenza della linea mediana mandibolare, può significativamente incrementare la stabilità di una overdenture implantosupportata rispetto alla soluzione standard tradizionale, supportata da due soli impianti. Ma i pazienti comprendono e sono effettivamente disposti a pagare per una tale aggiunta?
Uno studio pilota pubblicato su Clinical Oral Implant Research ha raccolto l’opinione di 17 pazienti, già portatori di una overdenture supportata da due impianti, ai quali è stato proposto di inserire un terzo impianto per stabilizzare ulteriormente la protesi, premettendo che in questo studio i clinici hanno rilevato in modo statisticamente significativo una diminuzione del movimento anteroposteriore su tre impianti.
I pazienti hanno allo stesso modo percepito una maggior stabilità della protesi, come pure una maggior sicurezza e facilità nel parlare. In generale è stata quindi una soluzione gradita ai pazienti, che ha incontrato le loro aspettative e che consiglierebbero ad altre persone.
Nonostante ciò, meno della metà dei soggetti si è detto disposto a pagare la
differenza di costo per l’inserimento e la connessione del terzo impianto, rispetto alla soluzione con due soli impianti. Sarebbe interessante vedere in futuro altri simili studi sulla percezione dei pazienti, in relazione a più grandi numeri.

Fonte: Emami E, Alesawy A, de Grandmont P, Cerutti-Kopplin D, Kodama N, Menassa M, Rompré P, Durand R.
A within-subject clinical trial on the conversion of mandibular two-implant to three-implant overdenture: Patient-centered outcomes and willingness to pay. Clin Oral Implants Res. 2019 Mar;30(3):218-228. doi: 10.1111/clr.13408. Epub 2019 Feb 18. PubMed PMID: 30681193.