News

La Cassazione conferma: i panni sporchi si lavano in studio

Quotidiano del Lavoro, 17/12/2019 “Operatori ecologici, lavaggio degli indumenti a carico del datore di lavoro” di Mauro Pizzin

Torna proprio a fagiolo il vecchio detto ”i panni sporchi si lavano in casa propria”. La Corte di cassazione, con l’ordinanza 33133/20149, depositata il 16/12/2019, ha ribadito l’obbligo per i datori di lavoro di provvedere alla pulizia degli indumenti di lavoro, considerando questi come un primo DPI. Anche se i vestiti (divise) non sono un vero e proprio ostacolo alla contaminazione da parte delle sostanze tossico-nocive (biologiche) eventualmente presenti sul luogo di lavoro, in conformità con quanto disposto dall’articolo 2087 del Codice Civile (*). Quindi è compito degli odontoiatri provvedere affinché i camici dei lavoratori presenti nel proprio studio vengano detersi e manutenuti.

(*) una norma da interpretare estensivamente in ragione sia del rilievo costituzionale del diritto alla salute, sia dei principi di correttezza e buona fede a cui deve ispirarsi lo svolgimento del rapporto di lavoro.