News

Si diagnostica “peggio” sotto pressione?

Leggiamo di un interessante studio multicentrico di ergonomia uscito alla fine dell’anno scorso, concernente la risorsa tempo e il suo impatto sulle performance decisionali e diagnostiche.

Soggetto di questo studio sono stati quaranta odontoiatri inglesi che sono stati divisi in quattro gruppi e randomizzati; i ricercatori in questa fase erano tenuti all’oscuro di quali partecipanti appartenessero a quale gruppo. Gli odontoiatri hanno compilato un questionario, una sorta di esercizio clinico e diagnostico basato su immagini al computer, sotto la costante e sempre più stringente pressione di un timer.
Come risultato è stato visto che il lavoro sotto pressione ha inficiato negativamente la performance diagnostica e ha diminuito la sensibilità clinica nell’individuare patologie carie correlate (la sensibilità diminuisce del 40%) e parodontite correlate (la sensibilità diminuisce del 67%).
Si evince che la capacità diagnostica e di interpretare correttamente radiografie diminuisce sotto stress.

Bernardes Delgado M, Moles D. Impact of time pressure on dentists’ diagnostic performance. J Dent. 2019 Mar;82:38-44. doi: 10.1016/j.jdent.2019.01.011. Epub 2019 Jan 31.