News

Vaccini HPV: sono sicuri e funzionano

Una revisione sistematica su 30 studi ha analizzato l’efficacia del vaccino contro il virus HPV, responsabile per il 90% di una infezione con risoluzione asintomatica, e per il 10% responsabile, con un rischio maggiore o minore a seconda del tipo, di cancro della cervice uterina o dell’orofaringe. Il lavoro è pubblicato su JADA di Aprile 2020. Gli autori della revisione hanno considerato diversi aspetti degli studi inclusi, tenendo conto che in alcuni studi considerati veniva somministrato un placebo al posto del vaccino. Qualora fosse stato somministrato il vaccino, si aveva una maggior grado di sieroconversione (statisticamente significativa), un maggior numero di eventi avversi locali (nei loci di inoculazione), statisticamente meno lesioni e condilomi, e statisticamente meno manifestazioni precancerose di lesioni dovute ad HPV rispetto ai casi nei quali era stato somministrato un placebo.
La conclusione degli autori è che i vaccini contro HPV sono sicuri e funzionano; gli odontoiatri dovrebbero saperlo, essere aggiornati sulla tematica ed eventualmente consigliarli: ricordiamo infatti che una infezione da HPV nell’orofaringe può portare, in casi particolarmente sfortunati (ma neanche troppo) e a seconda del genotipo virale, all’insorgenza di una neoformazione benigna, di una precancerosi o di un carcinoma.

Villa A, Patton LL, Giuliano AR, et al. Summary of the evidence on the safety, efficacy, and effectiveness of human papillomavirus vaccines: Umbrella review of systematic reviews. J Am Dent Assoc. 2020;151(4):245‐254.e24. doi:10.1016/j.adaj.2019.10.010